Trazione animale nel turismo rurale

Il turismo rurale

Il turismo rurale è un settore economico e sociale in piena espansione che giustifica il crescente interesse di un numero sempre maggiore di visitatori. La crescente domanda urbana di attività ricreative in ambito rurale registrata negli ultimi decenni ha favorito, in termini concreti, la comparsa di un'offerta turistica maggiormente diversificata a livello locale. Si tratta tuttavia di una domanda estremamente eterogenea: ai singoli settori della clientela corrispondono determinati tipi di attività turistica che devono essere identificati ed adattati a seconda dei casi.

Gli agricoltori che hanno saputo prendere le distanze dalla propria "ruralità", per meglio comprendere i desideri del turista e dedicarvisi senza complessi, sono coloro che ottengono i risultati migliori.

Il turismo rurale a cavallo è senz'altro una modalità di turismo che ha una lunga filiera produttiva alle spalle e che rappresenta un importante strumento per lo sviluppo turistico di molte aziende agricole e dei territori in cui operano.

Il cavallo diventa compagno di viaggio per la scoperta di territori e tradizioni antiche; con il cavallo si può entrare in contatto con persone e realtà tipiche e ci si può immergere in atmosfere rurali, dove trovare pace e relax. Già nel lontano 400 a.C. era riconosciuto il valore terapeutico del cavallo e delle lunghe cavalcate immersi nella natura (Ippocrate, precursore dell’ippoterapia).